Paulo… cui prodest?

 

Sousa ha capito che la Fiorentina non è Napoli, ne Roma, ne Milan, ne Inter ne Juve… ma caro Paulo bastava guardare il bilancio… ascoltare Della Valle (la nostra realtà è paragonabile a squadre come Lazio, Genoa, Sampdoria…)…

Avete letto ed ascoltato su radio giornali e siti internet di messaggi lanciati dal tecnico viola alla Società… ed i messi di opinione che, a fronte della sconfitta con la Lazio, si affannano a definire pure profetici…

Ma voi ci credete davvero che il buon portoghese, per parlare alla Società,  usa Tenerani, Puccetti, Guetta e Calamai? Io a loro non affiderei la stesura di un messaggio d’auguri per il compleanno di un bimbo e Paulo, che è  sedici volte più scaltro di me, delega i giornali come interlocutori privilegiati del suo pensiero verso vertici Viola…

Dai non prendiamoci in giro… c’è altro dietro…

Quella ridda di voci isteriche che scrivono e parlano di Viola non sono capaci di comprendere nemmeno un messaggio esplicito… figurarsi leggere tra le righe… come si fa a non capire che Sousa sapeva e sa benissimo quale è la realtà Fiorentina ed i suoi limiti… che Sousa parla ogni momento con i dirigenti… conosce le strategie e di mercato… se e quando arriverà qualcuno… perché il mitico Paulo lancia messaggi deflagranti a mezzo stampa… del tipo “mancano soldi e manca la programmazione “…  per far arrivare prima un giocatore? … per stimolare e costruire?  Non credo…

Non lo fa nessuno. Quando in una famiglia, ad esempio, ci sono dei problemi non è certo il modo migliore per risolverli quello di eternarli… Il contrario caso mai… si risolvono dentro.

Perché allora mettere in difficoltà la Società verso i tifosi? A chi giova… ? Alla squadra… non credo… far capire a chi gioca meno di non essere all’altezza non mi sembra una gran trovati fino a che non hai inserito delle alternative… alla società? No… evidente…anzi la espone a critiche feroci o come a deficienti che vanno ad insultare il Presidente… Forse agli avversari… questo si… far conoscere difficoltà interne all’esterno serve solo per aiutare gli avversari…

Quindi Paulo: cui prodest?

Forse, come altri famosi casi nel passato, ci sta che il tecnico abbia un fine più personale ed egoistico… che firmato un contratto vincolante… visti i risultatati  straordinari… stia pensando a creare le condizioni per andarsene… a fine anno o Inter o Roma o Juve cambieranno allenatore… ed avranno bisogno di uno bravo… e lui bravo lo è…

Già pensa a come lasciare la Viola  a fine stagione?

A vedere in campo la Fiorentina ieri viene il sospetto che il tecnico si sia stato più concentrato su questo che a preparare la partita…

E’ triste dirlo ma in un mondo di mercenari… la stampa sembra volergli stare al fianco… ed in questo stimola quei tifosi caproni che vogliono vivere in un mondo di irreale…

Siamo Firenze, siamo spesso gli uni contro gli altri… ma c’è una speranza quest’anno… non buttiamola… cerchiamo forza nelle persone che uniscono come Borja, Rodriguez e Pradè ADV… e non da quelle che dividono…

Via Sousa subito.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...