Minacce (con le “palle”?) & Giornalisti di finta pelle

Il mercato si è chiuso.

La Viola è uscita più o meno forte al 31.08? Ecco alcuni “equilibratissimo” giudizi di merito soliti buontemponi pseudo giornalisti del famigerato web Viola.

Beha: “La Fiorentina una nobile Udinese….”

Come non aprire con questa straordinaria cazzata. I fatti dicono il contrario.

La Fiorentina dei Della Valle, come media punti e piazzamenti, è esattamente in linea con la storia del club Gigliato… intorno al quarto-quinto posto. E tanti altri  vorrebbero essere delle Nobili Udinese: chiedete ai tifosi di Genoa, Samp, Palermo, Torino, Verona, Cagliari, Lazio etc..

Tra l’altro in quarant’anni le uniche vittorie sono state due Coppe Italia: che ci sono costate la retrocessione in C2. Co un presidente che ricordo era rinominato Cecco-Grullo.

Bucchioni: “Corvino avrebbe speso di più, ma con Cognigni alle calcagna…”

Ecco questa è una straordinaria immagine… ma ascoltando il buon Enzo, ne parla non come una metafora, ma come un fatto reale avvenuto all’Hilton…

Mi sembra di vederlo Corvino che corre tra i corridoi dell’Hotel di Milano cercare di seminare il Presidente… corre tra i rumorosi capannelli di persone… composti da quei direttori sportivi e procuratori che sventolano contratti di campioni pronti da firmare… passa dall’uno all’atro senza posa… piroetta, s’accascia e si rialza a nascondere la stazza, si mimetizza, cambia repentinamente direzione… ma niente… non lo semina… il presidente e lì dietro, affannato e severo… ma improvvisamente, si… forse e libero… avvicinatosi al più prossimo gruppo scopre che si vende Iniesta del Barcellona “Ho venti milioni cash… si si… soldi sicuri quelli del Celsi… si quelli di  Alonso… datemelo… anche solo un anno…“, Bucchioni è lì, lo ha sentito, prende nota… “Il contratto certo… fate presto, presto… Cognigni non lo deve sapere… presto” e poi il vocione del Presidente che da dietro tuona e lo prende per le orecchie “Pantaleo, ma che fai…” e Bucchioni da buon reporter vede e ci racconta…

Simone Bargellini, che su violanews.com, testuale scrive. “Dal gennaio 2015 in poi, ogni sessione di mercato della Fiorentina si è chiusa con un saldo attivo. E con tesoretti che sono poi spariti nel nulla.”

Oh questa! Ma icche dice questo… questa l’è da Oscar!

Ora, non dando nemmeno per buono che un giornalista possa cominciare una frase con una congiunzione (eccheccazzo), che la dice lunga sugli esami per divenire giornalisti, ci sorprende il dopo.

Immagino che se in Fiorentina, che è Società per Azioni quindi persona giuridica, spariscono nel nulla dei soldi, sia un problema da Magistratura…

Quindi icche intende?… L’hanno presi i Della Valle? Cognigni?… Bisogna a sto punto ci spieghi meglio… o casomai faccia anche una denuncia per appropriazione indebita…

Rialti: lo leggiamo malvolentieri su Violanews, che già la foto scelta a supporto di questi editoriali testimonia la pesante difficoltà emotiva di cui è vittima.

Dopodiché dice, di aver letto la lettera della Fiesole, dice di aver ascoltato Corvino, visto la festa dei 90 anni… con ricordi ad un tempo dolcissimi e dolorosi… e compreso che alla fine non c’è più il sentimento di una volta… ma di che sta parlando… che editoriale è… ci metta pure: no al calcio moderno… il calcio spezzatino allontana le famiglie dallo stadio, non ci sono più le mezze stagioni, si stava meglio quando si stava peggio e chiuda con quando c’era lui i treni arrivavano in orario…

Invece, se ha letto l’infame lettera firmata curva Fiesole, c’è una cosa che gravemente non dice, che nessuno di questi giornalottai dice in modo perentorio e netto, senza se e senza ma: NO la violenza NO e solidarietà alla società ed alla Famiglia DV.

Nella lettera della Fiesole infatti, come riportata sempre da violanews.com, c’è scritto, virgolettato

“Una cosa vi vogliamo dire: attenzione, perché la misura è colma. (ai DV ndr) Se il nostro capitano non riceverà il trattamento che merita (non quello che avete riservato a Pasqual…), se non sarà rispettato Borja Valero, a Firenze non ci metterete più piede davvero.”

Non basta dissociarsi, si deve dire con chiarezza che quando gruppo riconosciuto di persone (che si firma la “curva Fiesole” e che si rappresenta come una parte della tifoseria), minaccia ritorsioni violente se non ci sarà un tipo di comportamento o una azione a loro gradita, siamo di fronte all’ Associazione a delinquere.

E su questo c’è solo da provare vergogna e niente da ridere.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...